RSS - Iscriviti! RSS - Iscriviti

Opinionista Politico.



14
Nov
2012

Il nodo rifiuti a Terracina



Il nodo rifiuti a Terracina Nella situazione al limite della disperazione in cui versano le casse del Comune di Terracina, aggravata da un’inopportuna dichiarazione di dissesto, sarebbe quantomeno opportuno lavorare su ciò che abbiamo a disposizione per avere ogni possibilità di entrata alternativa alla tassazione. Le decisioni di questa Giunta in realtà, non creano le condizioni necessarie per uscire in un tempo ragionevole dalla situazione di dissesto, anzi le aggravano....LEGGI TUTTO>>

 Invia un commento
| Leggi commenti (1) - Letto  5108  volte
14
Nov
2012

Voglia di Parchi a Fondi



Voglia di Parchi a Fondi

Fondi è la città più bucolica della provincia, eppure nel perimetro urbano non esiste un solo parco degno di questo nome, così come non esistono piste ciclabili. E sì, che fino ad un decennio fa Fondi poteva essere paragonata a Ferrara per la cultura sull’uso delle due ruote.

Altra macroscopica lacuna: la circolazione viaria, in attesa di una progettazione seria per una viabilità praticamente ferma agli anni ’60. Intorno alle otto del mattino ed alle diciotto del pomeriggio, Fondi rivela tutte le carenze derivanti da un mancato e razionale piano del traffico. 


 Invia un commento
| Leggi commenti (1) - Letto  5125  volte
14
Nov
2012

Meritocrazia (inesistente) nelle amministrazioni pubbliche.



Meritocrazia (inesistente) nelle amministrazioni pubbliche.

Dobbiamo cominciare seriamente a chiederci perché la quasi totalità degli enti pubblici è in rosso stabile. E mettiamo per il momento da parte il sentimento comune che vuole che sia tutto un arraffa arraffa: la vera causa delle carenze che affliggono le amministrazioni pubbliche di ogni genere, risiede solo ed esclusivamente nella mancanza di meritocrazia.


 Invia un commento
| Leggi commenti (1) - Letto  5908  volte
12
Nov
2012

Terracina, ritardi biblici nella realizzazione di opere e prestazione dei servizi


L’Aula Consiliare è ormai un luogo di prevaricazione. Con l’arroganza dei numeri e la forza di ambizioni mai sopite si è perpetrata una spartizione del potere senza adeguata valutazione delle capacità individuali. Ciò spiega  il perché di assessori che non hanno consapevolezza della delega, né quali siano i veri interessi della città: questo è il quadro.

 Invia un commento
| Leggi commenti (1) - Letto  5545  volte
04
Nov
2012

Fondi cerca innovazione per imprese al collasso



Fondi cerca innovazione per imprese al collasso

L'economia soffre di una situazione delicata, è vero, ma la flessione di Fondi rappresenta un primato negativo decretato sicuramente non da un destino cinico e baro, ma dall'incapacità di dare a questa città il giusto indirizzo. Il territorio è inquinato, e le attività non sono adeguatamente supportate da giuste iniziative politiche.


 Invia un commento
| Leggi commenti (1) - Letto  5094  volte
04
Nov
2012

Economia a tenuta instabile per il Comune di Procaccini



Economia a tenuta instabile per il Comune di Procaccini

Per quanto tempo ancora il Comune potrà garantire la tenuta finanziaria? Non c'è dubbio che siamo messi molto male, e l'aspetto economico/finanziario è certamente il più evidente, ma è tutto il contesto che allarma. 

Il giudizio su questa amministrazione che pure mi appartiene per tendenza ideologica è severo, ma il mio pessimismo è figlio della grande volontà di affrontare il “caso Terracina” con idee giuste e forti, perché non c'è più posto per mezze misure e compromessi. Quando la situazione è critica, il bon ton va messo da parte, ed occorre parlare chiaro. Guardiamoci intorno, siamo pieni di guai in tutti i settori, la città necessita di una cura da cavallo in un quadro d'insieme che rassicuri e garantisca ai cittadini una governance solida e sicura.


 Invia un commento
| Leggi commenti (1) - Letto  3693  volte
04
Nov
2012

Monti cancella la storia locale



Monti cancella la storia locale

Il primo effetto del decreto legge sul il riordino delle Province deciso dal governo Monti è senz’altro quello di tracciare una riga su 150 anni di storia; infatti le province nascono nel 1859, prima della formazione del regno d’Italia.

31 capoluoghi cesseranno di essere chiamati tali, a questo i cittadini dovranno abituarsi annullando quel senso campanilistico proprio di tutti gli italiani, che fra l’altro non hanno ancora ben chiaro quali saranno le conseguenze sui rispettivi territori di appartenenza.


 Invia un commento
| Leggi commenti (1) - Letto  4481  volte